L'ultima Torcia

Pubblicato da Serpentarium Games e forte delle illustri firme di Matteo “Curte” Cortini e Leonardo “Moro” Moretti, questo GDR è una garanzia per una serata di successo.

Gli ingredienti fondamentali sono sempre gli stessi: semplicità e possibilità. Dalla scheda personaggio alle regole del gioco, prenderete le parti di avventurieri intrepidi alla ricerca di tesori nascosti, in un mondo fantasy ricco di orchi, umani, nani ed elfi.

Se volete abbinare una buona lettura al vostro gioco di ruolo vi consigliamo Pathfinder: un gioco di ruolo che, oltre ai numerosi manuali e bestiari, dispone anche di fascicoli narrativi per immergersi nella gesta eroiche dei nostri eroi.

L’Ultima Torcia è un gioco di ruolo tutto italiano, prodotto da Serpentarium e distribuito da Asmodee, dalla forte ambientazione fantasy classica, tra elfi, nani, magie e dungeon pericolosi. L’Ultima Torcia il gioco di ruolo si presenta con un gameplay facile da imparare ma che può diventare estremamente punitivo se non si affronta l’esplorazione, i pericoli ed i mostri con la mente e la strategia del giocatore stesso più che del suo personaggio. Infatti, il personaggio potrebbe anche morire semplicemente per un errore di valutazione della situazione. Già dalle prime pagine del regolamento, capirete fin da subito che l’idea portante de L’Ultima Torcia è sicuramente la semplicità ma anche l’elevata mortalità dei personaggi.

Essendo un gioco di ruolo classico, un giocatore ricoprirà il ruolo del Game Master, colui che tesse la trama e fa vivere ai giocatori incredibili avventure e ostacolandoli con mostri e creature. Nel mentre gli altri giocatori interpreteranno, più che degli eroi, dei veri avventurieri che si inoltrano in sotterranei pericolosi, pronti a rischiare la vita in cerca di denaro e gloria.

La scatola…nera.

Come per rendere omaggio ai primissimi giochi di ruolo, L’Ultima Torcia si presenta con una scatola nera e solida contenente:

  • il fascicolo del regolamento
  • il fascicolo del Bestiario della Baronia del Grifone
  • il fascicolo dell’ambientazione della Baronia del Grifone con all’interno molte avventure pronte da giocare
  • 6 schede di personaggi già pronti da giocare
  • un set di dadi neri

Il sistema di gioco segue una meccanica semplice: quando un’azione risulta difficile o che il suo fallimento determina una conseguenza negativa, il personaggio effettua un Test tirando un d10 su una delle proprie caratteristiche: Agilità, Coraggio, Forza, Intelligenza, Magia, Manualità, Percezione e Socialità. Il numero bersaglio utilizzato come Soglia di Difficoltà è di base 6; al tiro del d10 vanno uniti gli eventuali modificatori di caratteristica (in base alla Razza si possono avere dei +1 o -1 al tiro) e il Doppio Dado, determinato dalla Classe scelta, che permette di tirare due dadi e scegliere il risultato migliore. Tutti gli altri dadi invece vengono principalmente utilizzati per determinare i danni delle armi quando gli attacchi vanno a segno.

La creazione del personaggio si differenzia dagli altri giochi di ruolo proprio per la sua velocità e semplicità. Si sceglie una razza tra:

  • Umano
  • Nano
  • Elfo

Ogni razza ti indica quali sono i punteggi iniziali di Salute e Mana e abilità peculiari della razza. Poi si passa alla scelta del Ruolo, dove la scelta attinge dai più classici giochi di ruolo fantasy:

  • Guerriero
  • Ladro
  • Stregone
  • Sacerdote del Dio della Luce (Chierico)
  • Ranger

Ogni ruolo determina quindi in quali Caratteristiche possiedi il Doppio Dado azione ma eventualmente anche dei bonus alla Salute e al Mana. Inoltre ogni Classe possiede una varietà di Abilità speciali che, al momento della creazione, ne sceglieremo una di queste. La progressione del personaggio è determinata dai Punti Avventura che il Game Master concede ad ogni sessione/avventura e per ogni 5 Punti Avventura, il giocatore potrà scegliere una nuova Abilità per il Ruolo.

Menzione particolare va fatta per quanto riguarda la Magia: presenti solo in alcune Classi, esse vengono trattate come le altre Abilità con la particolarità che ogni volta che viene attivata, consuma 1 Punto Mana.

Infine ogni personaggio ha un Pregio, determinato casualmente, che permette di tirare nuovamente i risultati di 1 o 2 sui test di una Caratteristica. Questo Pregio indirizza i giocatori anche ad una scelta di un background, ovviamente non troppo complesso.

Supplementi e considerazioni finali.

L’Ultima Torcia è un gioco di ruolo fortemente supportato e che attualmente presenta moltissime espansioni, ognuna con nuove avventure in una nuova regione ben descritta e soprattutto con il suo peculiare bestiario. In esse possiamo trovare anche nuove abilità, nuovi equipaggiamenti, nuove Razze e Classi. Vi troviamo:

  • I Domini Mostruosi
  • La Cattedrale sulle Terre di Confine
  • La Regione dei Fiumi
  • Le Terre Ignote
  • La Contea di Passo Destino
  • L’Ordalia di Castello Scarghul
  • I Reami dei Due Soli
  • L’Arcipelago Cremisi
  • Il Regno Perduto di Nantok
  • L’Ultima Torcia - Il Set del Master: una nuova scatola contenente nuove regole, nuove avventure, espande l’ambientazione della Baronia del Grifone e soprattutto contiene l’utilissimo Schermo del Master.

A conclusione, L’Ultima Torcia il gioco di ruolo si vuole quindi proporre come gioco semplice da imparare e da giocare fin dalla prima apertura della scatola. Il gioco da il meglio di se nell’insegnare a giocare di ruolo data la sua semplicità, adatto quindi per neofiti ma anche per quei giocatori navigati che vogliono provare un gioco di ruolo più punitivo: l’alta mortalità infatti dota il gioco di uno stile particolare, dove sarà più il giocatore che il personaggio ad agire con cautela e buonsenso, dato che se vi lancerete nella mischia senza pensare, molto probabilmente il vostro personaggio non sopravviverà.

E ricordate…solo il Male vede nel buio!

Filtra per

more... less
more... less
more... less
Prezzo
24 40
Lingua
more... less
Tipologia
Filtri